PIZZIUM

Sii il primo a votare!!

Like

Fra le pizzerie di nuova generazione, ecco un caso di successo in città: un’insegna che continua a espandersi con nuove aperture (in totale 6, ultima nata quella in via Pola, zona Isola), ben rodata, tanto da suggerirvela se volete una buona pizza senza sfiorare i 30 euro. Perché la pizza buona a Milano non è sempre scontata e qui i condimenti sono ricercati, ma non per questo eccentrici. Impasto leggero per un effetto complessivo mai pesante (anche se prendete la Umbria con porchetta e patate). Si parte dalla semplice Marinara (6 euro) e si passa a quelle regionali un po’ più strutturate che arrivano massimo a 12 euro. Fra quelle da provare la Lazio (fior di latte, guanciale Salumificio Villani, pecorino romano Dop, tuorlo d’uovo e pepe nero), la Puglia (burrata Caseificio Lattelier, capocollo di maialino Salumificio Ciarcia, datterini gialli) e la classica Bufala. A pranzo interessante la formula a 10 euro che include un piatto a scelta fra una decina di proposte che vanno dalla pizza margherita all’insalatona). Se volete sentirvi a casa, poi, vi suggeriamo di provare il panuozzum, il mitico panuozzo, ripieno di polpette al sugo.

LA PIZZA
È UNA COSA
SEMPLICE

Il lungo viaggio della vera pizza napoletana, un impasto lievitato più di 24 ore che si unisce a ingredienti DOP e IGP e a ricette regionali per creare qualcosa di speciale, una pizza in continua evoluzione ma con un’identità di tradizione napoletana.

Scrivi Recensione

Recensione consigliato deve essere di almeno 100 caratteri.


it_ITItalian
it_ITItalian