Ristorante Canapè, menu e drink a base di canapa

Sii il primo a votare!!

1 Like

Milano –L’insegna recita Shop, Kitchen, Spirits. E infatti Canapè, nuovo indirizzo di Milano appena inaugurato in via Moscova, non è semplicemente un ristorante ma uno spazio polifunzionale in cui la canapa (assolutamente legale) viene impiegata su diversi fronti.

Una volta entrati nel locale, ci si trova nella zona ristorante: l’ampio bancone, dedicato ad una mixology sperimentale davvero interessante, è sulla destra. Tutto intorno i tavoli, come in un bistrot di classe in cui – naturalmente – il colore predominante è il verde. Tra i materiali utilizzati fibra di vetro, pietre e legno, valorizzati da complementi di design. Al piano sotterraneo un grande banco ben organizzato ed alcuni scaffali in cui si possono acquistare canapa, semi decorticati, olio di semi e trattamenti estetici a base di canapa, anche qui tutto chirurgicamente a norma di legge (quindi senza il principio attivo del tetraidrocannabinolo, comunemente detto Thc).

Il progetto è di quattro imprenditori che qui hanno deciso di dimostrare la versatilità di questo superfood sempre più riscoperto anche in una cucina di livello e nella realizzazione di cocktail sofisticati. Se infatti l’arredo easy chic e la musica ad un buon volume fanno di Canapè l’indirizzo per un aperitivo inconsueto, il menu si ispira alla cucina gourmet.

Non è un caso se la cucina è stata affidata al giovane chef Alberto Dematteis, che ha lavorato al Chequers a Battle (Regno Unito), e la sala a Leonardo Sordino, prima commis e poi chef de rang del ristorante Iyo, lo stellato giapponese di Milano.

Il menu propone piatti semplici, con materie prime attuali e accattivanti – che il pubblico giovane milanese conosce e apprezza – e li elabora con un tocco creativo e sempre un pizzico di canapa. Tra i piatti in carta la tartare di ricciola, emulsione al frutto della passione e croccante di semi di canapa decorticati (18 euro); il carpaccio di manzo, germogli di soia, salsa orientale di carne, semi di canapa tostati (16 euro); ancora il raviolo di farina di canapa farcito con erbette e ricotta, emulsione cremosa alla salvia (14 euro), lo spiedino di polpo, chutney di pomodoro e arancia candita, profumo di canapa (17 euro). Ci sono anche piatti veg come la composizione di alghe, avocado, anacardi e sesamo al profumo di canapa (9 euro).

La parte più intrigante di Canapè rimane forse la drink list, a firma Andrea Castellari: 19 signature cocktail a base canapa, 17 inediti e due twist on classic creati con sferificazioni, infusioni, affumicature, gellificazioni e sempre pensati per essere abbinati ad un piatto del menu.

Scrivi Recensione

Recensione consigliato deve essere di almeno 100 caratteri.


it_ITItalian
it_ITItalian